Bobo Vieri:"Per la Champions se la giocano Inter, Milan, Roma, Lazio. L'Atalanta...."

di Luca Ronchi
Fonte: Gazzetta dello Sport
Vedi letture
Foto

Bobo Vieri, ha visto Piatek?
«In pochi giorni da milanista ha dato dimostrazione di voglia, forza, fame. Mi piace molto, va in profondità, spacca la linea difensiva avversaria, fa reparto da solo. E’ uno che ti fa male, sempre».

Beh, detto da lei è un complimento che pesa.

«Il Milan ha trovato il grande centravanti. Piatek e Cutrone sono il top. Là davanti ci vuole gente che va a fare la guerra, pronta in ogni momento alla battaglia».

Corsa Champions apertissima?

«Direi di sì. Juve e Napoli sono irraggiungibili, gli altri due posti credo che se li giocheranno fino in fondo Inter, Milan, Lazio e Roma».

E l’Atalanta?

«Grande a prescindere, devastante. Conosco bene quell’ambiente, non mi sorprendono certi risultati. Fanno calcio vero, favoriscono la crescita dei giovani, rianimano anche qualche vecchietto. Ruggeri per 20 anni e oggi Percassi: è una lunga storia di efficienza ai massimi livelli nonostante budget non certo ricchissimi. E poi c’è Gasperini...».

Le piace il Gasp?

«È il miglior allenatore in Europa per i giovani. Nessuno come lui sa esaltare i talenti, fisicamente e tatticamente. E poi è molto bravo a “condire” il tutto con qualche giocatore più esperto magari scartato da altre parti. Un grande, lavora sul fisico, le sue squadre vanno a 6000 all’ora. Ordine, forza, velocità e intensità: l’Atalanta ha una mentalità internazionale, ha gioco e ritmo europei. Spettacolo puro».

Sorpreso da Zapata?

«Per nulla, non riesco a capire perché le big non abbiano mai messo seriamente gli occhi su questo armadio. È eccezionale, forte, a tratti immarcabile. D’altronde lo dico da tempo: in giro c’è ancora troppa gente nei posti chiave che non capisce nulla di calcio».


Altre notizie